BORSA: MIBTEL PESANTE ALLE ORE 12

21 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Momento di forte regressione per la Borsa di Milano, dove il Mibtel cede l’1,89%, il Mib30 l’1,69% e il Midex, l’indice delle società a media capitalizzazione, addirittura il 2,50%.

Il listino sta soffrendo per diversi fattori: la chiusura negativa di ieri al Nasdaq; i primi segnali che lasciano intravedere una possibile nuova giornata pesante in America; l’attesa per le decisioni sui tassi delle autorità monetarie statunitensi; la delusioni per una crescita del Pil (prodotto interno lordo) inferiore alle aspettative.

Pochi sono i titoli in crescita. Fra questi, ancora San Paolo Imi, Banca Intesa che in particolare guadagna l’1,19%, Unicredito, Edison e Fiat, che sale dello 0,52%.

Fra i telefonici, in rialzo Tim con +0,75%, mentre Telecom Italia lascia sul terreno il 2,52%. Enel perde l’a,86%; Seat va giù del 4,49%.