BORSA: IL MIBTEL FA CAPOLINO IN CAMPO POSITIVO

14 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il Mibtel è riuscito a risalire la china e riaffacciarsi in terreno positivo: in questa fase sta guadagnando lo 0,16%. Anche il Mib30 è sul punto di superare la parità, trovandosi a -0,03%. Saldamente positivo il Midex, +0,76%.

A fare da locomotiva sono i titoli bancari, fra i quali brilla San Paolo Imi, +4,31%, che si porta appresso anche Fideuram (+2,47%). Ottime le Banca di Roma, anch’esse in crescita di oltre il 4%: si attendono per oggi pomeriggio, a mercati chiusi, i dati di bilancio del ’99 per i quali si prevede il raddoppio dell’utile. Unicredito in crescita dello 0,52%, mentre sono in ribasso le Bnl (-1,74%) e le Banca Commerciale (-1,63%).

Tra media e telefonici mercato contrastato. Perdono le Mediaset (-1,59%) e le Telecom Italia (-1,23%: si vocifera di una fusione con Tecnost), mentre crescono le Tim dello 0,42%.

Il capitolo Fiat si apre e sono dolori: nulla è cambiato dall’inizio della seduta. Il mercato vende e non c’è verso di imboccare il sentiero del rialzo. Dopo la riammissione, Fiat perde l’8,23%; Ifi -10,89%; Ifil -6,36%.