BORSA: IL LUTTO E’ FINITO, TORNANO GLI ACQUISTI

16 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il lutto è finito, si ricomincia: non sembra la stessa Piazza Affari di ieri, quella che questa mattina ha aperto i battenti. Archiviata l’atmosfera cupa, ispirata dalle vendite, oggi il mercato è vivacissimo e lo dimostra con il primo Mibtel in crescita dell’1,30% a 33.154 punti.

L’indice telematico è comunque sceso nell’arco di pochi minuti e ora viaggia a +0,63% pur mantenendo un’intonazione decisamente rialzista. Mib30 in crescita dello 0,37%.

Dunque, chi doveva vendere lo ha fatto ieri; oggi i prezzi sono più bassi, molto più appetibili. E si compra a mani basse: Telecom cresce del 3,08% a 16,52 euro (un euro vale 1936,27 lire) dopo il via libera all’integrazione fra Tin.it e Seat Pagine Gialle (+2,79%); Tim in rialzo dell’1,69%; Olivetti +1,79%; Tecnost +1,82%.

In crescita anche altri titoli che ieri erano in perdita, come Mediaset che recupera lo 0,96%, o come il San Paolo Imi che prende il 3,53% dopo il disco verde all’operazione con Tiscali. La società di Renato Soru prende un buon 4,7%.

E torna il sole anche in casa Fiat dove sembra finita la penitenza imposta dal mercato nei due giorni precedenti: il titolo si riappropria del 3,54%; Ifil cresce del 7,05%.