BORSA: I TELEFONICI GUIDANO LA RIMONTA

17 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Gran progresso a Piazza Affari per gli indici di Borsa: alle 11,30 il Mibtel è in rialzo dell’1,52%, il Mib30 dell’1,76%, il Midex cresce dello 0,42%.

Molto bene i telefonici. In casa Olivetti cresce del 4,15% Telecom Italia; Tim +2,24%; Olivetti +4,35%; Tecnost +1,93%.

Aem sale del 2,71%. Bipop scende dello 0,79%. La presentazione di Intesa E-lab e il bilancio sono già scontati dal mercato che non dà forza al titolo di Bazoli, in calo dello 0,46%. I risultati positivi del bilancio ’99 fanno invece crescere Banco Napoli (+2,25%).

Nel comparto energetico Edison cede l’1,98%, Enel lo 0,33% dopo aver raggiunto in apertura il suo massimo storico, mentre solo Eni tiene il rialzo e viene scambiato in crescita dello 0,26%.

Sale Mediaset (+3,13%) sulle attese per la presentazione di Mediadigit mentre gli altri media rimbalzano dopo lo scivolone di ieri. ClassEditori è in rialzo del 2,12%, Espresso del 2,81% e Mondadori, sull’annuncio della vendita di libri on line, sale del 4% dopo essere stata sospesa e poi riammessa alle contrattazioni.

Quanto a Fiat, il titolo si riposa dopo la tempesta che lo ha sconvolto in risposta all’accordo con General Motors. Ora, più stabile dopo la rimonta di ieri, si colloca su un +0,13% (priv +0,79% e risp +2,45%). Le Ifil ordinarie crescono dell’1,26%, le risparmio del 2,55% e solo Ifi arretra dello 0,67%.