Arriva Hapifork, la forchetta che controlla come mangiamo

10 Gennaio 2013, di Redazione Wall Street Italia

Il nome è Hapifork, la “smart forchetta” che controlla la velocità e la quantità di cibo che ingeriamo, aiuta a migliorare il metabolismo e ad evitare di mangiare troppo in fretta. Tutto ciò è possibile grazie ad una chiave elettronica che registra dei dati ogni volta che la posata finisce in bocca (il contatto chiude il circuito e fa registrare il boccone).

Il principio a cui si sono ispirati gli ideatori di Hapifork è il tempo: abbuffarsi è poco salutare ed è una delle principali cause mondiali dell’aumento generalizzato di peso. Si deve stare seduti a tavola almeno venti minuti, non uno di meno.

Hapifork, tramite Bluetooth, si connette allo smartphone (iPhone o Android), dove va installata l’applicazione collegata. Un sensore registra ogni boccone, fornendo anche una media del numero di bocconi ingeriti e stilando il tempo entro cui abbiamo consumato il pranzo o la cena. Se si mangia troppo velocemente scatta l’allarme anti-abbuffata e Hapifork avvisa l’utilizzatore con una leggera vibrazione.

La periferica, oltre a monitorare il battito cardiaco, può raccogliere e inviare i dati sulle proprie abitudini alimentari, con la possibilità di condividere i risultati e ricevere consigli utili tramite Usb e Bluetooth.

Il costo è di circa di 75 euro.