APPLE SALE DOPO L’AUMENTO DEL RATING DI MORGAN

13 Gennaio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il futuro sembra piu’ roseo per Apple Computer (AAPL).
Un analista di Morgan Stanley Dean Witter ha aumentato il suo rating, commentando che il titolo era sottovalutato dopo il recente calo di prezzo.

Gillian Munson di Morgan Stanley ha pertanto passato Apple, produttore dei computer Macintosh, da ‘neutrale’ a ‘outperform’ e ha fissato il target di prezzo a 120 dollari nei prossimi dodici mesi.

Il mercato ha reagito molto bene e Apple e’ cresciuto fino a 96 7/16, un aumento dell’11%.
Ora viene trattato attorno a 95 dollari, una crescita di valore dell’8,5%.

Il titolo, che aveva raggiunto il massimo di 118 dollari a fine anno, aveva da allora perso ben il 26%; ma Munson ritiene che Apple rimarra’ forte sul mercato grazie alla continua domanda di PC.

Anche Michael Kwatinetz di Credit Suisse First Boston crede in nuove possibilita’ per Apple e ha aumentato le previsioni degli utili per il primo trimestre da 88 centesimi a 91 centesimi ad azione.

Per il trimestre terminato a dicembre Apple dovrebbe riportare invece 89 centesimi, nella media delle stime degli analisti.