Amazon guadagna 191mld dei 251 persi da Facebook. Cosa succede

6 Febbraio 2022, di Leopoldo Gasbarro

A distanza di un giorno Facebook contabilizza la perdita record di 251miliardi di dollari, Amazon incassa il rialzo record di 191 miliardi. Così sembra che Bezos abbia incassato quanto perduto da Zuckerberg. Ma per Meta-Facebook i guai potrebbero essere appena cominciati.

Bezos (Amazon) intasca 191miliardi dei 251 persi da Zuckerberg (Meta-Facebook). Giovedì scorso il crollo record di Facebook di olltre il 26% con perdite in termini di capitalizzazione di oltre 250 miliardi (non era mai capitato che una singola azienda perdesse tanto in un sol giorno di borsa).  Il giorno dopo è la volta di Amazon a correre nella direzione opposta. La crescita del titolo che fa capo a Bezos è di 191mld di dollari (non era mai capitato che una singola azienda guadagnasse tanto in un sol giorno di borsa). Un 14% in più.

Il precedente record era stato messo a segno da Apple la scorsa settimana con 179 miliardi di valore in un giorno. Se Amazon ride e festeggia, dalle parti di Facebook i visi sono tirati e nervosi. La situazione è difficile e potrebbe esserlo ancora di più in futuro.

Facebook, cosa sta succedendo

Sono molti i motivi per cui Meta, l’ex Facebook, potrebbe essere ad un punto fermo, forse d’inversione.

Facebook ha perso circa mezzo milione di utenti nel quarto trimestre rispetto al trimestre precedente.

Questo è il primo declino di questo tipo per l’azienda nei suoi 18 anni di storia, durante i quali era stata praticamente definita dalla sua capacità di attirare nuovi utenti. Il calo ha segnalato che l’app principale potrebbe aver raggiunto il suo picco. Il tasso di crescita trimestrale degli utenti di Meta è stato anche il più lento degli ultimi tre anni.

I dirigenti di Meta hanno indicato altre opportunità di crescita, come attivare il rubinetto del denaro su WhatsApp, il servizio di messaggistica che deve ancora generare entrate sostanziali. Ma questi sforzi sono nascenti. È probabile che gli investitori esamineranno successivamente se le altre app di Meta, come Instagram, potrebbero iniziare a raggiungere il massimo in termini di crescita degli utenti.

 

La scorsa primavera, Apple ha introdotto un aggiornamento per cui Facebook e altre app devono chiedere esplicitamente alle persone il permesso di tracciare il loro comportamento. Molti hanno declinato l’invito. Ciò significa meno dati utente per Facebook, il che rende più difficile il targeting degli annunci, uno dei principali modi per fare soldi dell’azienda. Soprattutto la perdita è nei confronti di clienti (quelli di Iphone) più “ricchi” rispetto agli altri. Tanto che le perdite erano già state valutate in 10 miliardi di mancate entrate.

 

3 – Google sottrae quote di pubblicità a Meta.

I problemi di Meta sono stati la fortuna dei suoi concorrenti.

I clienti che per le nuove release di Apple lasciano Facebook vanno verso Google. Questa settimana, la società ha registrato vendite record, in particolare nella sua pubblicità di ricerca e-commerce. Quella era la stessa categoria che ha fatto inciampare Meta negli ultimi tre mesi del 2021. A differenza di Meta, Google non dipende fortemente da Apple per i dati degli utenti.

 

4 – Meta copia TikTok e lancia Reels

Zuckerberg ha sottolineato quanto sia stato formidabile TikTok come nemico. L’app supportata dalla Cina è cresciuta fino a raggiungere oltre un miliardo di utenti grazie ai suoi brevi post video altamente condivisibili e stranamente avvincenti.

Meta ha clonato TikTok con una funzione di prodotto video chiamata Instagram Reels.

Il problema è che mentre Reels può attirare utenti, non fa soldi in modo efficace come le altre funzionalità di Instagram, come le storie e il feed principale. Questo perché è più lento guadagnare con gli annunci video, poiché le persone tendono a saltarli. Ciò significa che più Instagram spinge le persone a utilizzare Reels, meno soldi potrebbe guadagnare su quegli utenti.

 

5 – E poi c’è il Metaverso

Meta deve affrontare molteplici indagini. La minaccia di un’azione antitrust ha reso più difficile per Meta farsi strada nelle nuove tendenze dei social network. In passato, Facebook ha acquistato Instagram e WhatsApp con poca attenzione poiché quei servizi hanno guadagnato miliardi di utenti.

 

7 – La Bannatura facile.

Meta-Facebook ha preso posizioni nette ed antiliberali. Ha bannato clienti, giornalisti, specialisti. Si è schierata sul tema presidenza americana, sui vaccini. Ha diviso e si è messa da una delle parti perdendo l’altra. Una perdita irrecuperabile.

 

8 – Demografia

L’età media del mondo Facebook è tra le più alte tra i social. Il futuro siamo sicuri che non sarà oscuro anche e soprattutto per questo?