ALLA TEDESCA ALLIANZ IL 70% DI FINANZA E FUTURO

9 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Passerà alla tedesca Allianz il 70% di Finanza e Futuro finora appartenuta al Gruppo Deutsche Bank: è solo una delle conseguenze della maxi fusione con la Dresdner Bank.

Proprio in questi minuti si sta svolgendo a Francoforte la conferenza stampa congiunta dei due presidenti: Rolf Breuer, di Deutsche, e Bernhard Walter, di Dresdner. I due stanno spiegano i dettagli della fusione che porterà alla nascita di una nuova enorme banca, la maggiore a livello mondiale.

Le attività al dettaglio di entrambi gli istituti di credito saranno fusi in Deutsche Bank 24, che sarà quotata entro i prossimi tre anni. In un primo momento Allianz prenderà una
quota di minoranza nella banca al dettaglio, e la Deutsche venderà alla Compagnia sia il Gruppo Dws, presente in Germania, Svizzera, Austria e Lussemburgo che il 70% di Finanza e Futuro.

“E’ un accordo storico”, afferma Walter, “la nostra è una fusione tra eguali”. Lui e Breuer saranno gli amministratori delegati della nuova realtà. Per fugare ogni malignità, Walter sottolinea che il suo mandato è di cinque anni. “Saremo la principale banca in Europa e nel modno”, aggiunge il presidente di Dresdner, “avremo una piattaforma globale e una capitalizzazione di 80 miliardi di euro”. Un euro vale 1936,27 lire.

Walter e Breuer stanno poi illustrando i settori di attività. Saranno cinque, dedicati rispettivamente a: clienti privati, società, gestione Fondi, società globale, servizi. Proprio i servizi, con le attività di sportello, è destinata alla quotazione in Borsa entro i prossimi tre anni. In questo ambito è prevista “l’alleanza strategica” con Allianza.