ALITALIA, ERA L’ORA CHE QUALCUNO CHIEDESSE IL COMMISSARIAMENTO

19 Giugno 2008, di Redazione Wall Street Italia

‘Non aver concluso l’accordo con Air France e’ stata una follia’: lo ha dichiarato all’ANSA l’ad di Iata, Giovanni Bisignani. A suo giudizio l’unica soluzione per salvare Alitalia in questo momento ‘e’ quella dell’amministrazione controllata’. ‘Serve al piu’ presto un commissario straordinario – ha detto a margine di un convegno a Bruxelles – che tagli il piu’ possibile per rendere piu’ sostenibile una situazione finanziaria drammatica, anche a causa del gasolio sempre piu’ caro’.

Bisignani – che ha gia’ piu’ volte lanciato l’allarme sul rischio che Alitalia ‘rimanga a terra’ – ha sottolineato come il prestito-ponte da 300 milioni di euro versati nelle casse della compagnia ‘ha certamente dato una boccata d’ossigeno’.

‘Ma – ha sottolineato – e’ anche vero che rispetto a uno, due mesi fa la situazione nel settore aereo e’ notevolmente peggiorata, e si e’ fatta drammatica soprattutto a causa del caro-gasolio, con molte compagnie che rischiano di fermarsi’. ‘E con una flotta aerea come quella di Alitalia, piuttosto vecchia – ha spiegato – il costo del carburante e’ la principale voce di spesa. Basti pensare che in media per le compagnie del sistema Iata il gasolio rappresenta il 35-40% del totale dei costi. Ma con una flotta vecchia si va ben oltre il 50%’.

Non e’ un mercato per vedove e orfani. E non e’ un mercato per news gratuite. Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER