RBS stacca la prima cedola dopo dieci anni

3 agosto 2018, di Mariangela Tessa

Primo dividendo in dieci anni per Royal Bank of Scotland Group (Rbs), la banca britannica salvata dallo Stato nel 2010. Il gruppo d’oltremanica ha annunciato che staccherà la prima cedola trimestrale (un acconto di 2 pence per azione) che è, però, condizionato al timing di pagamento di un’ammenda comminata dagli Stati Uniti nell’ambito dello scandalo subprime.

L’annuncio è arrivato contestualmente ai risultati per il secondo trimestre 2018 segnati da un utile di 96 milioni di sterline contro i 792 del primo trimestre e i 680 milioni del trimestre corrispondente 2017, con un miliardo di sterline accantonate per pagare la multa di 4,9 miliardi di dollari.

Anche i ricavi di Rbs sono scesi dell’8% a 3,4 miliardi di sterline.

Il dividendo segna una pietra miliare nella storia di ristrutturazione di RBS.

“Siamo contenti, ma non del tutto sorpresi delle notizie sui dividendi”  ha dichiarato Alasdair McKinnon, manager dello Scottish Investment Trust che possiede azioni RBS azioni. “Questo dimostra solo che hanno davvero ripulito la banca”.

Il titolo Rbs mantiene a metà seduta guadagni superiori  al 3%.

Hai dimenticato la password?