WALL STREET: SUI MERCATI PREVALGONO I BUY

1 Giugno 2005, di Redazione Wall Street Italia

Avvio di seduta positivo per i listini americani, su cui tornano a prevalere gli acquisti dopo la parentesi negativa di martedi’. Il Dow Jones guadagna lo 0.80% a 10.550, l’S&P500 lo 0.90% a 1202 e il tecnologico Nasdaq avanza dell’1.01% a 2089.

Contrastate le notizie giunte dal fronte economico. Dopo il calo registrato dall’indicatore del Chicago PMI nella giornata di ieri, l’attenzione degli operatori era rivolta all’indice ISM manifatturiero. Nel mese di maggio l’indicatore ha subito una flessione a 51.4 punti contro il consensus di 52.2. Ad aprile il dato aveva subito un calo a 53.3. Ricordiamo tuttavia che un valore superiore ai 50 punti indica un’espansione dell’attivita’ manifatturiera.

Molto meglio, invece, il settore immobiliare che riconferma il brillante momento. Ad aprile, le spese per le costruzioni hanno registrato un aumento dello 0.5% ad un nuovo record di 1.07 trilioni. Il dato e’ risultato leggermente inferiore alle attese degli economisti che si attendevano un rialzo dello 0.6%.

Nel comparto energetico, continua la corsa del petrolio. In questo momento il contratto future con scadenza luglio e’ in rialzo di 43 centesimi a $52.40 al barile. Data la chiusura dei mercati ad inizio settimana per la ricorrenza del Memorial Day, ricordiamo che la comunicazione del dato sulle scorte di petrolio non avverra’ oggi’, come di consueto, ma giovedi’.

Passando alla cronaca societaria, il noto motore di ricerca online, Google, beneficia di altri commenti positivi. Una banca d’affari ha rivisto al rialzo il target price del gruppo: il titolo guadagna il 3.55%

Nel settore delle telecomunicazioni, SBC Communications, la seconda compagnia telefonica Americana, ha annunciato un’offerta di accesso ad Internet tramite alta velocita’ ad un prezzo molto vantaggioso.

Commenti favorevoli anche per Genentech. La banca d’affari Prudential ha alzato il target price del gruppo biotech da $81 a $100 evidenziando le ottime possibilita’ di apprezzamento del titolo nell’arco dei prossimi due anni.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 11 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati sono in netto rialzo i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 3.90%. L’oro e’ in ribasso a $415 all’oncia e l’euro viene scambiato a 1.2256 contro il dollaro.