WALL STREET: I TITOLI CHIAVE DI OGGI

24 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Questi i titoli di rilievo che hanno mosso i mercati americani nella giornata di martedi’ 24 luglio.

Nel settore abbigliamento sportivo:

Reebok International (RBK – Nyse), una delle societa’ leader nell’abbigliamento sportivo, ha annunciato per il secondo trimestre utili netti di $14,1 milioni – 24 centesimi per azione – in aumento del 32% rispetto ai $10,7 milioni dell’anno scorso. RBK ha chiuso in calo di quasi 4,5%.
(Vedi UTILI: REEBOK IN AUMENTO DEL 32% SULL’ANNO )

Nel settore brokeraggio:

Ameritrade Holding (AMTD – Nasdaq) ha dichiarato per il secondo trimestre dell’anno, il suo terzo fiscale, il pareggio negli utili, che si sono attestati a quota $70.000, praticamente nulli per azione ($0,003 per azione). In borsa, AMTD ha lasciato sul campo il 4%.
(Vedi UTILI: AMERITRADE RAGGIUNGE IL PAREGGIO )

Instinet (INET – Nasdaq), il mercato elettronico parallelo (ECN) controllato da Reuters, ha terminato il secondo trimestre con utili netti di $40,7 milioni, o 18 centesimi per azione, in aumento del 10% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. INET ha registrato una pesante flessione dell’11%.
(Vedi UTILI: INSTINET + 10% PER IL SECONDO TRIMESTRE )

Nel settore finanziario:

Merrill Lynch (MER – Nyse), una delle banche d’affari leader al mondo, ha nominato E. Stanley O’Neal alla poltrona di direttore generale e responsabile operativo del gruppo. MER cede oggi oltre oltre il 2,5%.
(Vedi MERRILL: O’NEAL NOMINATO DIRETTORE E COO )

Nel settore intrattenimento:

Blockbuster (BBI – Nyse), la piu’ grande catena di noleggio videocassette, ha riportato per il secondo trimestre dell’anno una perdita netta di $15,6 milioni, o 9 centesimi per azione. BBI ha perso oltre il 5,75.
(Vedi UTILI: PER BLOCKBUSTER PERDITA DI $0,09 PER AZIONE )

Nel settore industriale:

Honeywell International Inc. (HON – Nyse), il gruppo industriale diversificato e una delle trenta blue chip del Dow Jones, ha registrato nel secondo trimestre un calo degli utili netti del 92%, a causa di un onere straordinario di $651 milioni dovuto in parte al fallimento della fusione con General Electric (GE – Nyse). HON non ha riportato variazione di rilievo, GE ha ceduto oltre il 2,75%.
(Vedi UTILI HONEYWELL IN CALO DEL 92% SULL’ANNO )

Nel settore informatico:

Compaq (CPQ – Nyse) ha siglato un contratto triennale con Bank of America (BAC – Nyse) nell’ambito della fornitura di sistemi informatici negli Stati Uniti. Nelle contrattazioni, CPQ ha conseguito un guadagno maggiore dell’1,75%.
(Vedi PC: COMPAQ SIGLA ACCORDO CON BANK OF AMERICA )

Nel settore infrastrutture per le tlc:

E’ ufficiale, il colosso Lucent Technologies (LU – Nyse) vende la divisione fibre ottiche alla giapponese Furukawa Electric Co. Ltd e all’americana Corning Inc. (GLW – Nyse) per $2,75 miliardi. LU fa oggi un lungo balzo indietro del 18,75%, GLW cede l’1,75%.
Vedi LUCENT VENDE DIVISIONE FIBRE OTTICHE PER $2,75 MLD
TLC: LUCENT ELIMINA DIVIDENDI, REINVESTE FONDI
TLC: ACCORDO CELESTICA-LUCENT PER $10 MLD
UTILI: PER LUCENT PERDITA DI $0,95 PER AZIONE )

Nel settore Internet:

Amazon.com (AMZN – Nasdaq), la piu’ grande libreria online al mondo, ha chiuso il secondo trimestre con una perdita netta di $168,36 milioni, pari a 47 centesimi per azione, contro una perdita di $317,18 milioni, o 91 centesimi per azione, dello stesso periodo dell’anno scorso. AMZN e’ in flessione del 24,75%.
(Vedi UTILI: PER AMAZON PERDITA DI $0,47 PER AZIONE e BORSA: AMAZON -20% DOPO BILANCIO TRIMESTRALE )

Nel settore petrolifero:

Exxon Mobil Corp. (XOM – Nyse), la prima societa’ petrolifera negli USA e una delle trenta blue chip del Dow Jones e’ oggi in calo del 3,5% dopo aver chiuso il secondo trimestre dell’anno con un utile netto di $4,45 miliardi, pari a 65 centesimi per azione, contro i $4,53 miliardi, o 65 per azione, avuti nello stesso periodo del 2000.
(Vedi UTILI: EXXON 65 CENTESIMI PER AZIONE)

Nel settore pubblicitario:

Omnicom Group (OMC – Nyse), l’agenzia pubblicitaria numero due al mondo, ha concluso il secondo trimestre con utili netti di $151,4 milioni, pari a 81 centesimi ad azione, in aumento del 19% rispetto ai $127,4 milioni di un anno fa. OMC guadagna oggi oltre il 5,5%.
(Vedi UTILI OMNICOM +19% PER NUOVA PUBBLICITA’ )

Nel settore ristorazione:

McDonald’s Corp. (MCD – Nyse), la piu’ grande catena di ristoranti al mondo e una delle trenta blue chip del Dow Jones, ha chiuso il secondo trimestre dell’anno con un utile netto di $440,9 milioni, pari a 34 centesimi per azione, in calo rispetto ai $525,9 milioni, o 39 centesimi per azione, avuti nello stesso periodo del 2000. MCD e’ oggi in rialzo del 2%.
(Vedi UTILI: MCDONALD’S IN LINEA CON LE ATTESE)

Nel settore semiconduttori:

Texas Instruments (TXN – Nyse), principale produttore al mondo di semiconduttori per la telefonia mobile, ha terminato il secondo trimestre dell’anno con una perdita netta di $197 milioni, o 11 centesimi per azione, contro un utile di $1,29 miliardi, o 72 centesimi per azione ordinaria, dell’anno passato. La societa’ ha inoltre detto che le vendite del prossimo trimestre scenderanno del 10-15% rispetto ai tre mesi precedenti, a causa di una domanda ancora debole e la continua riduzione delle scorte dei suoi consumatori. TXN e’ oggi in ribasso del 2,5%.
(Vedi UTILI: TEXAS INSTRUMENTS PERDE $0,11 PER AZIONE )

Nel settore wireless:

Qualcomm Inc. (QCOM – Nasdaq) ha lasciato sul campo il 5% dopo aver fatto sapere di aver cancellato ogni piano di scorporo della divisione semiconduttori, preferendo riorganizzare le attivita’ in due gruppi: wireless/Internet e tecnologie.
(Vedi TLC: QUALCOMM SI RISTRUTTURA IN DUE SEGMENTI )

AT&T Wireless Services (AWE – Nyse), terzo operatore di telefonia mobile negli Stati Uniti, ha chiuso il secondo trimestre dell’anno con un utile netto di $263 milioni, in crescita rispetto ai $200 milioni dello stesso periodo del 2000. AWE ha ceduto il 2%
(Vedi UTILI: AT&T WIRELESS SALGONO PROFITTI E FATTURATO )

Qwest Communications (Q – Nyse), societa’ telefonica, ha registrato per il secondo trimestre dell’anno una perdita netta di $3,31 miliardi, pari a $1,99 per azione. Q perde oggi del 5,5%.
(Vedi UTILI: PER QWEST PERDITA DI $1,99 PER AZIONE )

Tra i titoli che oggi hanno strappato rialzi d’eccezione sulle borse americane:

1) ScreamingMedia (SCRM – Nasdaq) +31,86%;
2) First Regional Bancorp (FRGB – Nasdaq) +26,32%;
3) United PanAm Financial (UPFC Nasdaq) – +22,99%;
4) Polyair Inter Pack (PPK – Amex) +20,69%.
5) Digital River (DRIV – Nasdaq) +20,47%;

I ribassi si sono invece particolarmente accaniti contro:

1) Titan Pharmaceuticals (TIP – Amex) -56,15%;
2) Energy Conversion Devices (ENERW – Nasdaq) -44,20%;
3) Corvas International (CVAS – Nyse) -30,78%;
4) At Home Corporation (ATHM – Nasdaq) -25,93%;
5) Mobius Management Systems (MOBI – Nasdaq) -25,29%.