WALL STREET: I TITOLI CHIAVE DEL 1 AGOSTO

1 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Questi i titoli di rilievo che hanno mosso i mercati americani nella giornata di mercoledi’ 1 agosto:

Nel settore alimentare:

L’acquisto da parte di PepsiCo. Inc (PEP – Nyse), di Quaker Oats Co. (OAT – Nyse), ha ricevuto il via libera dalla Federal Trade Commission, l’ente federale USA di vigilanza sul commercio. PEP ha ceduto il 6,30%, OAT ha invece guadagnato il 13,97%.
SEMAFORO VERDE ALL’ACQUISTO DI QUAKER OATS

Nel settore assicurativo:

Cigna Corp (CI – Nyse), il terzo assicuratore sanitario negli USA, e’ oggi in flessione del 13,66% dopo aver riportato per il secondo trimestre dell’anno un utile netto di $252 milioni, o $1,66 per azione, registrando un incremento del 57% rispetto ai $161 milioni, o 99 centesimi per azione, dello scorso anno.
UTILI CIGNA INFERIORI ALLE ASPETTATIVE

Nel settore chip:

Vishay Intertechnology (VSH – Nyse), attiva nella produzione di chip e componentistica elettronica, ha raggiunto un accordo per acquistare la concorrente General Semiconductor (SEM – Nyse) per $538,9 milioni in titoli, oltre a $229,4 milioni di passivita’. VSH ha perso il 3,61%, SEM ha guadagnato il 13,85%.
CHIP: VISHAY ACQUISTA GENERAL SEMICONDUCTOR

Nel settore elettronico:

Pioneer (PIO – Nyse), produttore di componentistica elettronica giapponese, ha chiuso in ribasso dell’1,57% dopo aver registrato per il secondo trimestre dell’anno un utile netto di 3 miliardi di yen, pari a $24 milioni, in rialzo del 7% rispetto ai 2,8 miliardi di yen dello scorso anno.
UTILI IN CALO DEL 7% PER PIONEER

Fargo Electronics (FRGO – Nasdaq) conquista oggi il 24,95% dopo aver annunciato accordi per acquisire Zebra Technologies (ZBRA – Nasdaq) per $ 86 milioni. ZBRA ha guadagnato il 6,15%.
BORSA: FARGO +25% SU ACQUISTO ZEBRA

Nel settore energetico:

Danaher (DHR – Nyse), societa’ che produce strumenti per misurare voltaggio, temperatura e qualita’ dell’acqua, ha lanciato un’offerta, la seconda in due anni, di $7 miliardi per rilevare la concorrente Cooper Industries (CBE – Nyse). DHR ha lasciato sul campo lo 0,51%, CBE ha conseguito un rialzo del 27,43%.
ENERGIA: DANAHER LANCIA OFFERTA DA $7MLD SU COOPER

Nel settore industriale:

General Electric (GE – Nyse) intende ricorrere in appello dopo la decisone della Commissione Europea di bloccare la sua acquisizione di Honeywell International (HON – Nyse). GE ha perso l’1,70%, HON lo 0,40%.
GE/HONEYWELL: RICORSO IN APPELLO PER DECISIONE UE

Nel settore infrastrutture per le tlc:

Lucent Technologies (LU – Nyse) spera di raccogliere almeno $1 miliardo dalla vendita di nuovi titoli convertibili dopo che Standard & Poor’s ha abbassato per la terza volta quest’anno il rating della societa’ per le infrastrutture per le telecomunicazioni. LU e’ oggi in calo dell’ 8,95%.
TLC: LUCENT VENDE $1 MLD DI TITOLI CONVERTIBILI

Nel settore Internet:

Priceline.com (PCLN – Nasdaq) e’ oggi in rialzo del 7,32% dopo aver pubblicato nella serata di martedi’ utili pro-forma ben superiori alle attese del mercato.
PREBORSA: PRICELINE +9% DOPO BILANCIO TRIMESTRALE

Nel settore prodotti per le aziende e la casa:

Newell Rubbermaid (NWL – Nyse) ha guadagnato il 4,01% dopo aver terminato il secondo trimestre dell’anno con un utile netto di $72 milioni, pari a 27 centesimi per azione.
UTILI: PER NEWELL PROFORMA IN LINEA CON ATTESE

Nel settore software:

Bill Gates, presidente e chief architect del colosso dei software Microsoft (MSFT – Nasdaq), si prepara a vendere nei prossimi tre mesi 6 milioni di azioni in suo possesso; lo rivela la documentazione presentata da Gates presso la Securities and Exchange Commission, l’agenzia federale per il controllo della borsa USA. MSFT ha conquistato lo 0,42%.
MICROSOFT: BILL GATES VENDE 6 MILIONI DI AZIONI

Nel settore telecomunicazioni:

ADC Telecommunications Inc. (ADCT – Nasdaq) ha registrato un calo dello 0,61% dopo aver annunciato di tagliare 2.500 posti di lavoro, chiudere alcuni impianti e vendere asset.
TLC: ADC LANCIA ‘PROFIT WARNING’

Tra i titoli che oggi hanno strappato rialzi d’eccezione sulle borse americane:

1) CacheFlow (CFLO – Nasdaq) +36,72%;
2) Shiloh Industries (SHLO – Nasdaq) +31,16%;
3) Cellular Technical Services Company (CTSC – Nasdaq) +29,30%.
4) Inktomi Corporation (INKT Nasdaq) – +28,50%;
5) Cooper Industries (CBE – Nyse) +27,44%;

I ribassi si sono invece particolarmente accaniti contro:

1) AremisSoft Corporation (AREM – Nasdaq) -89,99%;
2) Infonet Services Corp. (IN – Nyse) -44,70%;
3) Veritas DGC Inc. (VTS – Nyse) -32,31%;
4) Netia Holding S.A. (NTIA – Nasdaq) -26,50%;
5) Stratos Lighware Inc. (STLW – Nasdaq) -23,76%;