WALL STREET: FUTURE NASDAQ SU, DOW GIU’

6 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

A un’ora dall’inizio delle contrattazioni a New York, i future proseguono nel loro andamento misto.

Alle 15:00 (le 9:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 è sulla parita’.

Il contratto sull’indice Nasdaq è in salita di 18 punti (+0,88%).

Il contratto sull’indice Dow Jones è in ribasso di 21 punti (-0,19%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni, fa registrare prezzi a $97,84 e rendimenti al 5,29%.

Sui mercati stanno incidendo le parole di Joe Osha, analista di Merrill Lynch, che si e’ detto preoccupato sul livello delle scorte di magazzino di Intel (INTC – Nasdaq).

L’analista della prestigiosa banca d’affari e’ convinto che sara’ “difficile” per il primo produttore al mondo di semiconduttori raggiungere le proprie stime di bilancio per il prossimo trimestre, ossia vendite comprese tra $6,2 miliardi e $6,8 miliardi.

“Qualora la societa’ riesca a rispettare le proprie stime – ha scritto Osha in una nota alla clientela – consiglio agli investitori di osservare con attenzione i livelli delle scorte a Taiwan e il bilancio di Intel prima di comprare il titolo sperando nella ripresa del mercato dei PC”.

A incidere sui mercati quest’oggi,
Priceline.com (PCLN – Nasdaq) dopo la notizia che Hutchison Whampoa e Cheung Kong Holdings compreranno circa 25 milioni di azioni della societa’, e Citrix Systems (CTXS) dopo aver espresso la convinzione che i risultati del secondo trimestre batteranno le aspettative.

Britsol-Myers Squibb(BMY – Nyse) sembra inoltre il candidato favorito nella corsa all’acquisizione delle attivita’ farmaceutiche di DuPont(DD – Nyse), per le quali il gruppo ha offerto, a detta degli analisti, circa $6-7 miliardi di dollari in contanti.

Verificare aggiornamento indici in tempo reale nella sezione FUTURES

che trovate sul menu in cima alla pagina