WALL STREET: AMD TIRA SU I FUTURE

30 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

A mezz’ora dall’apertura dei mercati, i contratti a termine dei principali indici di Wall Street presentano un trend positivo.

A tirare su il mercato, un articolo diffuso dal settimanale finanziario Barron’s in base al quale
il colosso tecnologico Advanced Micro Devices (AMD – Nyse) potrebbe superare Intel Corp (INTC – Nasdaq) come leader del settore chip.

A bilanciare il trend positivo uno studio della societa’ di ricerca finanziaria First Call/Thomson Financial secondo cui “sembra inevitabile che i profit warning relativi al trimestre in corso, faranno avvicinare gli utili delle societa’ ai minimi storici”.

In base al report nel terzo trimestre dell’anno gli allarmi utili delle societa’ contenute nell’indice S&P 500 potrebbero eguagliare quelli del secondo trimestre se non essere addirittura peggiori di quelli registrati nei primi tre mesi del 2001.

Tira giu’ il mercato anche General Electric (GE – Nyse) dopo la notizia che comprerà Heller Financial (HF – Nasdaq) per $5,3 miliardi.

Alle 15:00 (le 09:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in rialzo di 2,50 punti (+0,21%).

Il contratto sull’indice Nasdaq è in rialzo di 15 punti (+0,89%).

Il contratto sull’indice Dow Jones è in rialzo di 27 punti (-0,26%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a $99,04 e rendimenti al 5,11%.

Verificare aggiornamento indici in tempo reale nella sezione FUTURES

che trovate sul menu in cima alla pagina.