Usa: vendite al dettaglio -0.5%

14 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

Nel mese di giugno le vendite al dettaglio negli Stati Uniti hanno registrato a sorpresa una variazione negativa dello 0.5%, facendo peggio delle attese, dopo che il mese scorso avevano subito il peggior calo negli ultimi otto mesi.

Lo ha comunicato il Dipartimento del Commercio.

Le stime degli analisti erano per una variazione pari a -0.2%. Nel mese precedente il dato era calato dell’1.1%, rivisto al rialzo da -1.2%.

Esclusa la componente delle automobili la contrazione e’ stata pari allo 0.1%, anche in questo caso deludendo le previsioni degli economisti che erano in media per un risultato invariato. In maggio le vendite ex auto avevano fatto registrare un ribasso dell’1.2% (rivisto da -1.1%).

Se vuoi guadagnare con i titoli e i comparti giusti, segui INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 0.86 euro al giorno, provalo ora!

Il report si va ad aggiungere ad una serie di dati economici deboli, tra cui le vendite di case e l’attivita’ delle fabbriche. Cio’ suggerisce che la ripresa dalla recessione piu’ grave dagli anni ’30 si sta un raffredando piu’ di quanto ci si attendeva.