Smettere di fumare riduce l’ansia

7 Gennaio 2013, di Redazione Wall Street Italia

Se siete nervosi credete che fumare di più possa esservi di aiuto? Semmai è l’esatto contrario: siete nervosi e l’ansia non vi abbandona proprio perché fumate.
Lo scoperta è stata pubblicata sul British Journal of Psychiatry e riportata dal sito della Bbc.
I ricercatori hanno seguito 500 fumatori in cliniche specializzate contro il fumo: quelli che dopo sei mesi non hanno acceso nemmeno una sigaretta hanno visto calare sensibilmente i propri livelli di ansia.
Effetti ancora migliori sono stati rilevati su quei pazienti che soffrivano di disturbi dell’umore e nervosismo.
Esperti delle università di Cambridge, Oxford e del Kings’s College di Londra hanno spiegato che la scoperta potrà essere utilizzata per migliorare le terapie utilizzate per smettere di fumare, sfatando una volta per tutte il mito secondo cui ciò renderebbe nervosi.
Le altre tipologie di fumatori, e in particolare quelli che fumavano per farsi forza – una specie di sostegno psicologico – accendevano la prima sigaretta poco dopo essersi svegliati al mattino, come mezzo per  prevenire in maniera inconscia i sintomi dell’astinenza, compresa l’ansia. Smettendo di fumare, hanno eliminato questa paura e si sono ritrovati, quindi, più sereni già dal risveglio.