SFUMA LA FUSIONE MIRAGE-MGM GRAND

1 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Mirage Resorts Inc. (MIR), la catena di casino’ e hotels, ha fatto sapere di aver rifiutato l’offerta di fusione con la rivale MGM Grand (MGG) per la cifra di 17 dollari ad azione.

L’annuncio, arrivato nella tarda serata di ieri, ha posto l’accento anche sul regolamento interno per eventuali fusioni della Mirage che, d’ora in poi prevede l’immissione di nuove azioni in modo da garantire una maggior sicurezza agli azionisti qualora si prospetti un nuovo tentativo di scalata.

Un accordo potrebbe ancora essere possible visto che Mirage non si aspetta un aumento dell’offerta oltre al 18% e che altre societa’ come Park Place Entertainment (PPE) o Harrah’s
Entertainment (HET) potrebbero stimolare le trattative proponendo una propria offerta.

Gli analisti non prevedono un’offerta da parte di MGM Grand superiore ai 20 dollari per azione.

Il titolo MGG attualmente e’ trattato a $18 e 15/16, in ribasso del 4,71%, mentre MIR e’ trattato a $15 e 15/16, in rialzo dell’1,19%.