MPS: crolla e perde il 5,3%. L’analisi tecnica sul titolo

7 Ottobre 2022, di Luca Losito

Strada in salita per l’aumento di capitale da 2,5 miliardi di euro di Mps, che registra così una pesante discesa in borsa. L’amministratore delegato Luigi Lovaglio è infatti alla ricerca di investitori disposti a sottoscrivere i 900 milioni di euro mancanti della ricapitalizzazione che non sarà a carico del Tesoro, il cui contributo non può eccedere 1,6 miliardi per i vincoli in materia di aiuti di Stato. Tale situazione sta mettendo a dura prova il titolo della banca senese.

Analisi tecnica di Mps

Ribasso davvero brusco per l’istituto bancario, che archivia la sessione con una perdita secca del 5,3% sui valori precedenti. Nella giornata abbiamo assistito ad un avvio con forza ed apertura a 23,90 euro, sotto i massimi della sessione precedente, seguito da un ulteriore ribasso che persiste nella sessione e chiusura più debole a 22,40 in prossimità dei minimi di seduta.

Dal punto di vista tecnico, Banca Monte Paschi continua la sua tendenza negativa avvicinandosi sempre più al supporto a 21,60, mentre al rialzo individua l’area di resistenza a 24. Molto dipenderà da come procederà la ricerca di investitori, ma le previsioni sono di un possibile ulteriore ripiegamento con obiettivo fissato a 21-20,80.