L’Europa punta a introdurre una tassa sugli ultra-ricchi

di Luca Losito
15 Marzo 2023 18:08

L’Europa potrebbe tassare gli ultra-ricchi, come emerge da una proposta delle ultime ore, con l’obiettivo di finanziare la transizione green. Vediamo l’analisi su quello che potrebbe accadere nel Vecchio Continente.

In particolare più di 130 eurodeputati hanno firmato una petizione per chiedere l’introduzione di una tassa sulla ricchezza degli “ultra-ricchi” su scala internazionale, al fine di finanziare la transizione ecologica e sociale. La proposta, promossa dall’europarlamentare francese Aurore Lalucq e dall’economista Gabriel Zucman, prevede un’imposta progressiva sull’1,5% sui patrimoni di almeno 50 milioni di euro.

Secondo gli autori della proposta, l’introduzione di una tassa sui ricchi contribuirebbe a ridurre le disuguaglianze e a finanziare gli investimenti necessari per la transizione ecologica e sociale. L’accordo di riferimento per una tassa globale minima del 15% sulle imprese multinazionali dovrebbe entrare in vigore quest’anno, ma Lalucq e Zucman chiedono che la stessa attenzione sia dedicata alla tassazione dei ricchi.

Nell’articolo pubblicato sul quotidiano “Le Monde”, gli autori della proposta sollecitano l’Ocse e le Nazioni Unite ad avviare i negoziati sulla tassa e invitano l’Unione Europea ad agire. Secondo Lalucq e Zucman, la tassazione dei ricchi è necessaria poiché molte grandi fortune evadono le tasse, causando un grave danno alle finanze pubbliche.

La petizione è stata firmata soprattutto da eurodeputati verdi e di sinistra, da una dozzina di economisti e da ong internazionali, tra cui Oxfam. Secondo gli autori della proposta, la tassazione dei ricchi è un passo necessario per rendere più equa la distribuzione della ricchezza e per finanziare la lotta al cambiamento climatico e alla disuguaglianza sociale.

In Francia, le 370 famiglie più ricche sono effettivamente tassate solo del 2 o 3% circa. Lalucq e Zucman affermano che quello che è stato ottenuto per le multinazionali deve ora essere fatto per i ricchi, poiché la tassazione dei ricchi può contribuire a creare un mondo più equo e sostenibile.