08:54 lunedì 22 Aprile 2024

Villeroy (Bce): Rialzo prezzi petrolio non condizionerà taglio a giugno

La Bce non verrà dissuasa dal procedere con un primo taglio dei tassi di interesse a giugno a causa dell’incertezza sui prezzi del petrolio, ha affermato il membro del Consiglio direttivo Francois Villeroy de Galhau.

Secondo il governatore della banca centrale francese, anche se un conflitto nel Medio Oriente dovesse spingere al rialzo i costi del petrolio, i responsabili di politica monetaria dovrebbero prima analizzare l’impatto sui prezzi di base e sulle aspettative di inflazione. Questo significa che non ci sarà una reazione “meccanica”, ha dichiarato in un’intervista a Les Echos pubblicata domenica.

Interrogato sulla possibilità che l’incertezza possa ritardare l’avvio dell’allentamento monetario, ha risposto “no — a meno che non ci sia una sorpresa, non dobbiamo aspettare troppo”.

“Dal momento che abbiamo sufficiente fiducia nel fatto che raggiungeremo l’obiettivo di inflazione del 2% entro il prossimo anno, il nostro dovere è minimizzare il costo in termini di attività e occupazione,” ha detto Villeroy. “Questo è il senso di un primo taglio a giugno.”

Breaking news

28/05 · 17:38
Seduta debole in Europa, Piazza Affari a -0,3%

Piazza Affari chiude in calo, in linea con l’Europa. Migliorano le aspettative di inflazione della zona euro, in attesa del report di venerdì

28/05 · 17:05
Wall Street, Nasdaq supera i 17.000 punti e Nvidia guadagna il 4,7%

Il Nasdaq Composite ha superato per la prima volta la soglia dei 17.000 punti, registrando un rialzo dello 0,4%, grazie alla performance di Nvidia che ha guadagnato il 4,7%. Nel frattempo, lo S&P 500 rimane stabile, mentre il Dow Jones perde lo 0,4% tra preoccupazioni per inflazione e tassi d’interesse.

28/05 · 16:56
Benetton Group, via libera del CdA al bilancio 2023: perdita netta di 230 milioni di euro

Il Consiglio di Amministrazione di Benetton Group ha approvato il bilancio 2023, che mostra una perdita netta di 230 milioni di euro. L’assemblea dei soci si riunirà il 18 giugno per approvare il bilancio e rinnovare il board. Edizione, principale azionista, sosterrà il piano di rilancio con 260 milioni di euro.

28/05 · 15:31
Unicredit, completata la seconda tranche del programma di Buy-Back 2023

UniCredit ha dichiarato di aver acquistato 6.182.344 azioni proprie dal 20 al 24 maggio 2024, nell’ambito della Seconda Tranche del Programma di Buy-Back 2023. Il totale delle azioni acquistate raggiunge 13.606.784, pari allo 0,81% del capitale sociale, per un controvalore di 492.236.430,71 euro. Sul listino milanese, il titolo UniCredit rimane invariato a 36,38 euro.

Leggi tutti