16:25 giovedì 23 Maggio 2024

Nvidia traina il rialzo del Nasdaq a Wall Street: +7,8% in apertura

Wall Street ha visto oggi un’apertura in positivo, con il Nasdaq in forte crescita trainato dalla performance di Nvidia. La società, specializzata in processori, ha registrato un aumento del 7,8% nelle prime fasi di contrattazione, superando per la prima volta la soglia dei 1.000 dollari per azione.

Il risultato odierno è stato possibile grazie a una trimestrale e una guidance che hanno superato le aspettative, evidenziando il successo delle soluzioni di intelligenza artificiale sviluppate dall’azienda. La seduta precedente si era chiusa in calo, a causa delle preoccupazioni della Federal Reserve riguardo all’inflazione negli Stati Uniti.

Oggi, dopo i primi minuti di scambi, il Dow Jones ha registrato un calo di 53,81 punti (-0,14%), mentre lo S&P 500 è salito di 24,73 punti (+0,47%), segnando un nuovo record. Il Nasdaq, invece, ha guadagnato 166,83 punti (+0,99%). Il prezzo del petrolio WTI al Nymex ha segnato un incremento dell’1,13%, raggiungendo i 78,45 dollari al barile.

Breaking news

21/06 · 17:36
Piazza Affari in calo ma positiva nella settimana

Finale negativo a Piazza Affari e in Europa dopo i dati deboli sugli indici Pmi. La settimana si chiude comunque in rialzo

21/06 · 17:28
Expert.ai, via libera al bilancio 2023: nominato il nuovo CdA

L’assemblea degli azionisti di expert.ai ha approvato il bilancio di esercizio 2023 e deciso di riportare a nuovo la perdita. Inoltre, è stato nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione composto da 11 membri.

21/06 · 17:26
USA, settore servizi in espansione a giugno: indice PMI ai massimi da un anno

L’attività nel settore dei servizi negli Stati Uniti è rimasta in espansione a giugno, secondo la lettura preliminare dell’indice servizi PMI di Markit. L’indice è salito a 55,1 punti, il livello più alto dell’ultimo anno, superando le aspettative degli analisti.

21/06 · 15:37
Ferrari, investimento da 200 milioni per il nuovo e-building a Maranello

Ferrari ha investito circa 200 milioni di euro per la costruzione del nuovo e-building a Maranello. L’azienda ha utilizzato fondi propri, senza ricorrere ai proventi del recente bond da 500 milioni di euro. Il nuovo impianto produrrà auto termiche, ibride ed elettriche a partire dal 2025.

Leggi tutti