Inps: nel 2022 lavoratori in crescita, apprendistato incentivo più utilizzato

di Alessandra Caparello
22 Novembre 2023 14:45

Secondo l’Osservatorio Inps, dal 2018 al 2019 è stato registrato un calo generale del numero medio di lavoratori in Italia. Questo calo è stato particolarmente evidente tra i lavoratori che godono di incentivi all’occupazione a tempo indeterminato. Questo fenomeno è stato fortemente influenzato dalla mancata estensione degli incentivi all’assunzione introdotti nel 2015 e 2016, come l’esonero triennale e biennale.

Nel 2020, sono state introdotte nuove agevolazioni contributive, tra cui la Decontribuzione Sud. Nonostante ciò, l’incremento è diventato più marcato solo nel 2021, per tutte le diverse categorie di agevolazioni. L’anno 2022 ha visto una continua crescita, con l’Apprendistato che si conferma come l’incentivo più utilizzato (48%), seguito dai contratti a tempo indeterminato (36%).i