Il terremoto del 2016 in Centro Italia ha ridotto la produzione del 5%

12 Novembre 2019, di Alberto Battaglia

Il terremoto del 2016 che ha colpito il Centro Italia ha causato una contrazione della produzione e delle vendite di oltre il 5% in media d’anno, colpendo in particolare le aziende di piccole dimensioni. Lo ha calcolato una ricerca del Centro Studi della sede di Ancona della Banca d’Italia, analizzando i dati di bilancio di 5.000 aziende nell’area terremoto che ha colpito Marche, Lazio, Umbria e Abruzzo, mettendoli a confronto con le performance di altrettante aziende fuori cratere, con caratteristiche simili. Nell’anno successivo al terremoto parte del distacco è stato colmato.