16:37 mercoledì 24 Aprile 2024

Hasbro apre in rialzo: +13,02%

Hasbro, il noto produttore di giocattoli americano si trova sotto i riflettori grazie a una notevole crescita, registrando un aumento del 13,02%. Quando messo a confronto con l’S&P-500 su base settimanale, il percorso di Hasbro mostra una tendenza decisamente più forte, indicando una preferenza degli investitori per Hasbro rispetto all’intero indice.

Le prospettive a breve termine per Hasbro indicano una continua fase positiva, con il titolo che si avvicina all’area di resistenza a 67 USD. C’è la possibilità di un ritracciamento fino al livello di 63,8 USD, ma si prevede un ulteriore rafforzamento del titolo verso il traguardo dei 70,19 USD.

Breaking news

14:51
Johnson & Johnson acquisisce i diritti globali sull’anticorpo sperimentale NM26

Il colosso farmaceutico Johnson & Johnson ha stretto un accordo con Numab Therapeutics per acquisire i diritti globali su NM26, un anticorpo bispecifico sperimentale, in una transazione da 1,25 miliardi di dollari. Questo accordo mira a sviluppare nuove terapie per la dermatite atopica.

13:36
Waystar lancia l’IPO e stima di raccogliere oltre 1 miliardo di dollari

Waystar, azienda americana specializzata nei pagamenti sanitari, ha annunciato il lancio della sua IPO con 45 milioni di azioni ordinarie. La società prevede di quotarsi sul Nasdaq con il simbolo ‘WAY’ e di utilizzare i proventi per ripagare il debito.

13:26
Rai, approvato il bilancio di esercizio 2023: slitta la nomina del nuovo CdA

L’assemblea degli azionisti di Rai spa ha approvato il Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2023 e ha preso atto del bilancio consolidato e del Bilancio di Sostenibilità 2023. La nomina del nuovo Consiglio di Amministrazione è stata rinviata ad una prossima assemblea.

12:39
G20, ripresa delle esportazioni nel primo trimestre 2024

Le esportazioni del G20 sono aumentate del 1,9% nel primo trimestre del 2024, trainate dalla Cina, mentre le importazioni sono calate dello 0,2%. Il commercio di servizi ha continuato a crescere, con un aumento del 2,2% per le esportazioni e del 3,5% per le importazioni.

Leggi tutti