17:38 mercoledì 24 Aprile 2024

Finale negativo a Piazza Affari, Stm in rialzo

Chiusura debole per le borse europee, mentre Wall Street viaggia poco mossa nonostante il rally delle megacap tecnologiche. A Piazza Affari, il Ftse Mib termina in calo dello 0,3% a 34.271 punti, con Stm (+5,3%) in luce alla vigilia della trimestrale insieme agli altri titoli di semiconduttori, in scia alle indicazioni di Texas Instruments.

Bene anche Prysmian (+1,7%), Moncler (+1,5%) e Banca Mediolanum (+1,3%), mentre Recordati (-5%) termina in coda, frenato dalle voci su una possibile uscita del fondo Cvc. Deboli anche Saipem (-3,3%) e Mps (-2,25%).

Dopo i conti di Tesla diffusi ieri, con la promessa di Musk di lanciare veicoli più economici, si attendono oggi a mercati chiusi i risultati di Meta Platforms, mentre domani toccherà ad Alphabet e Microsoft.

I risultati delle big tech contribuiranno a definire il tono dei mercati nelle prossime sedute, insieme ai dati sul Pil statunitense del primo trimestre, il Pce core di marzo e la riunione della Bank of Japan.

Oggi sono stati diffusi l’Ifo tedesco (in miglioramento a 89,4 punti), gli indici di fiducia in Italia (in peggioramento sia per i consumatori sia per le imprese) e gli ordini di beni durevoli negli Usa (+2,6% a marzo, meglio delle attese).

Rendimenti in rialzo sull’obbligazionario, prima di un’asta record di Treasury a 5 anni per 70 miliardi di dollari. Lo spread Btp-Bund si amplia a 140 punti base, con il decennale italiano in risalita al 3,98% e il Bund al 2,58%.

Tra le materie prime, il petrolio Brent resta sopra gli 88 dollari al barile dopo il calo delle scorte Usa e l’oro si stabilizza poco sopra i 2.330 dollari l’oncia. Sul Forex il cambio euro/dollaro rimane poco sotto 1,07 e il dollaro/yen supera quota 155 per la prima volta da oltre 30 anni, alimentando la possibilità di un intervento da parte delle autorità giapponesi.

Breaking news

12:39
G20, ripresa delle esportazioni nel primo trimestre 2024

Le esportazioni del G20 sono aumentate del 1,9% nel primo trimestre del 2024, trainate dalla Cina, mentre le importazioni sono calate dello 0,2%. Il commercio di servizi ha continuato a crescere, con un aumento del 2,2% per le esportazioni e del 3,5% per le importazioni.

11:17
Borse Cina, chiusura fiacca per Hong Kong e Shanghai

Le borse asiatiche chiudono in ribasso, con l’indice Hang Seng di Hong Kong che termina appena sotto la parità e l’indice di Shanghai che cede mezzo punto percentuale. La cautela prevale in attesa dei dati sull’inflazione in USA ed Europa e dei PMI cinesi di maggio.

10:12
De’ Longhi cresce a Piazza Affari: +2,87%

Il titolo De’ Longhi registra un aumento a Piazza Affari durante il Capital Markets Day, con previsioni di crescita del fatturato e miglioramento della profittabilità per il triennio 2024-2026.

10:10
Borsa Tokyo, sessione appena sotto l’equilibrio: Nikkei chiude a -0,1%

Il rendimento dei titoli di stato giapponesi a 10 anni ha toccato i massimi livelli dal 2012, raggiungendo l’1,035%. La Borsa di Tokyo ha chiuso in leggero calo, con l’indice Nikkei in perdita dello 0,11% e il Topix in rialzo dello 0,08%. Gli investitori attendono i dati sull’inflazione di Tokyo, Eurozona e Stati Uniti.

Leggi tutti