Eni e Var: raggiunto accordo per acquisto di Neptune. I dettagli dell’intesa

di Laura Naka Antonelli
23 Giugno 2023 08:34

Eni ha annunciato di aver raggiunto un accordo per l’acquisizione, insieme a
Vår Energi, di Neptune Energy Group Limited, società indipendente, leader nell’esplorazione e produzione, con un portafoglio globale di asset prevalentemente a gas e attività in Europa occidentale, Nord Africa, Indonesia e Australia.

Vår è una società quotata alla Borsa di Oslo e detenuta al 63% da Eni.

Nel comunicato appena diramato, Eni ha messo in evidenza che la produzione di Neptune è competitiva in termini di costo e ha un basso livello di emissioni.

Il gruppo che Eni si appresta a rilevare è stato fondato nel 2015 da Sam Laidlaw ed è attualmente controllato da China Investment Corporation, da fondi gestiti da Carlyle Group e CVC Capital Partners e da alcuni manager del gruppo stesso.

In base ai termini dell’accordo, Eni – si legge nella nota – rileverà l’intero portafoglio di Neptune con esclusione delle attività in Germania e in Norvegia.

Di conseguenza, le attività in Germania saranno scorporate dal perimetro prima dell’operazione, mentre le attività in Norvegia (“Neptune Norway Business”) saranno acquisite da Vår direttamente da Neptune ai sensi di uno share purchase agreement separato.

L’Acquisizione Vår si perfezionerà immediatamente prima dell’Acquisizione Eni, e i proventi derivanti dalla vendita del Neptune Norway Business rimarranno nel Neptune Global Business, acquisito da Eni.

Secondo i termini concordati, Neptune Global Business avrà un Enterprise Value pari a $2,6 miliardi, mentre Neptune Norway Business avrà un Enterprise Value pari a circa $2,3 miliardi.