07:09 mercoledì 22 Maggio 2024

Banca centrale Nuova Zelanda lascia tassi fermi. Indicazioni hawkish mettono il turbo al kiwi

Indicazioni hawkish dalla banca centrale della Nuova Zelanda, la Reserve Bank of New Zealand (RBNZ).

Sebbene i tassi di interesse di riferimento siano stati lasciati invariati al 5,5%, come ampiamente atteso, la banca centrale ha ammesso di temere che il processo di disinflazione in atto, ovvero che l’indebolimento della crescita dell’inflazione, stia avvenendo in misura più debole rispetto a quanto stimato.

La banca centrale della Nuova Zelanda prevede ora per il giugno del 2025 tassi al 5,54%, in crescita rispetto al 5,33% precedentemente atteso.

“Invece della svolta dovish prezzata dai mercati, l’aggiornamento del tasso OCR da parte della RBNZ mostra che la banca centrale stima tassi più alti per un periodo di tempo più lungo”, ha commentato così in una nota Tony Sycamore, analista di mercato di IG, stando a quanto riportato dalla CNBC.

Di conseguenza, sul mercato del forex il rapporto tra il dollaro neozelandese (kiwi) e il dollaro Usa è balzato fino a $0,6152, valore record dal 14 marzo scorso, per poi limare lievemente i guadagni.

“E’ necessario che la politica monetaria rimanga restrittiva”, si legge nel comunicato diramato dalla Reserve Bank of New Zealand (RBNZ).

Breaking news

12/06 · 17:38
Piazza Affari chiude tonica con inflazione Usa e record Wall Street

Piazza Affari positiva dopo tre sedute in calo. Inflazione Usa meglio delle attese, prima della Fed e della conferenza di Powell

12/06 · 16:59
Apple supera Microsoft e torna a essere la società più capitalizzata al mondo

Apple ha superato Microsoft diventando di nuovo la società con la maggiore capitalizzazione di mercato al mondo, grazie a un incremento del 3,3%. La capitalizzazione di Apple è ora di 3.256 miliardi di dollari, mentre quella di Microsoft è di 3.249 miliardi.

12/06 · 16:37
Wall Street apre in rialzo: Dow Jones +0,7%, S&P 500 a +0,85%

Apertura positiva per Wall Street grazie ai dati stabili sui prezzi al consumo di maggio e al rallentamento del dato annuale. Il Dow Jones, S&P 500 e Nasdaq registrano significativi aumenti. Il petrolio Wti segna un incremento dell’1,64%. Oggi si conclude la riunione della Federal Reserve con la probabile conferma dei tassi d’interesse.

12/06 · 16:08
Dazi auto Cina, la reazione di ACEA alla decisione della Commissione Europea

L’ACEA accoglie la decisione della Commissione Europea di imporre dazi compensativi provvisori sulle auto elettriche provenienti dalla Cina, evidenziando la necessità di una strategia industriale robusta per l’elettromobilità in Europa.

Leggi tutti