MURDOCH RISTRUTTURA LA NEWS CORP.

14 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Secondo il Wall Street Journal, il mogul dei media Rupert Murdoch, reagendo a chi lo criticava per non avere una strategia digitale, sta ora mettendo a punto una sostanziale ristrutturazione finanziaria e aziendale della propria holding News Corp. (NWS).

Questo allo scopo di consolidare tutte le operazioni satellitari e d’investimento in una nuova societa’.

Il consolidamento includerebbe il servizio pan-asiatico Star TV, la partecipazione al 40% della britannica Sky Broadcasting piu’ partecipazioni di minoranza in Sky Broadcasting Giappone, Sky Latin America, nella tedesca Premiere, l’italiana Stream e l’australiana Foxtel.

News Corp. probabilmente aggiungerebbe la partecipazione all’82% in News Digital Systems, che produce sistemi di crittografia e software digitali, e il suo 20% in TV Guide International, la societa’ che si verrebbe a creare dalla vendita di TV Guide Inc..

La creazione di una societa’ di questo tipo equivale a scommettere che al di fuori degli Stati Uniti i satelliti saranno il maggiore veicolo di dati per gli utenti, affermano gli analisti. Olre a cio’, rappresenterebbe anche una risposta alla prevista fusione America Online (AOL)-Time Warner (TWX).

Murdoch non ha concluso nessuna acquisizione importante in parecchi anni, concentrandosi invece sulle attivita’ gia’ esistenti e sul miglioramento degli utili. Questa strategia tuttavia non e’ servita ad incrementare il valore del titolo, e ora s’impone un cambiamento di rotta.

News Corp. controllerebbe il 60% della nuova societa’, mentre il rimanente potrebbe andare a partner strategici, o piu’ probabilmente sul mercato.

News Corporation (NWS) ha chiuso venerdi’ a quota 57 dollari, in calo del 2,25%; Time Warner (TWX) a 83,62, a –1,83% e AOL a 57 dollari, in ribasso del 2,15%.