MODELLO BARACK
O MODELLO LUCA?

25 Luglio 2008, di Redazione Wall Street Italia

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

(WSI) – Luca di Montezemolo o Obama. Il destino del centrosinistra italiano si gioca tra queste due vie. La prima è la via di sempre. Si fonda sulla consapevolezza che la coalizione riformista non ce la farà mai a vincere le elezioni presentando un suo leader come candidato premier. O perché è troppo debole nei confronti dei tanti feudatari, o perché è troppo ex comunista o ex figgicciotto, o perché è troppo poco popolare.

Dunque non resta che cercarsi uno che venga da fuori, che non abbia le stimmate di uomo di partito e che possa racimolare così qualche voto al centro, strappandolo a una destra che è naturaliter maggioranza nel paese. È la soluzione Prodi, quella che di recente – di fronte agli handicap gravi mostrati dall’esperimento veltroniano – ha riproposto Andrea Romano sulla Stampa. Il gioco dei nomi è facile quanto inutile. Noi abbiamo scritto Luca di Montezemolo, ma potremmo aver scritto Mario Monti, Giovanni Bazoli, e perfino Pierferdinando Casini. L’importante è che sia uno che venga da fuori, da un luogo molto lontano dalla tradizione della sinistra italiana.

Copyright © Il Riformista. Riproduzione vietata. All rights reserved

parla di questo articolo nel Forum di WSI