Italia: vendite al dettaglio frenate da crisi e tasse, calo -0,5%

25 Novembre 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Nel mese di settembre l’indice destagionalizzato delle vendite al dettaglio è sceso -0,1% su base mensile, riportando una flessione -0,6% nella media del trimestre luglio-settembre, su base trimestrale.

Stando ai numeri dell’Istat l’indice grezzo del valore totale delle vendite è sceso su base annua -0,5%.

Nel confronto con agosto 2014, le vendite sono salite per i prodotti alimentari (+0,3%) e hanno registrato un calo per quelle non alimentari (-0,3%). Su base annua, le vendite dei prodotti alimentari sono risultate invariate, mentre quelle dei prodotti non alimentari sono calate -0,9%.

Ancora su base annua, il calo delle vendite ha colpito sia le imprese della grande distribuzione (-0,3%) che quelle che operano su piccole superfici (-0,8%).

Il dato mette in evidenza come gli italiani continuino a rimanere nel pieno della crisi, con una propensione a spendere zavorrata dalle tasse e dall’alto tasso di disoccupazione. (Lna)