BORSA: PARTE FORTE, SOSPESE OLIVETTI PRIV E RNC

25 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Parte molto bene oggi la Borsa di Milano, con il Mibtel che nelle primissime battute fa +1,35% a 33.034 punti, poi sale ancora a +1,88%. Il Fib marzo supera i 48.800 punti.

Grandi le Seat che sfoderano un bel +6%. Tirano le telecomunicazioni, con Telecom (+2,11%), Tecnost (+3,76%), Tim (+1,40%).

Olivetti cresce del 3,15%, mentre vengono rinviate per eccesso di rialzo le priv e le rnc, dopo la decisione sulla conversione decisa ieri del Consiglio di amministrazione. Tiscali in forte rialzo (+3,35%) dopo i nuovi annunci di espansione in Germania.

Bancari contrastati, con Bnl in buona evidenza: guadagna il 3,98% in attesa della pubblicazione dei dati. In denaro Fiat (+1,99%), che oggi ha annunciato di essere una delle concorrenti in corsa per la sudcoreana Daewoo.

Eni a +0,75%, limate Enel. In forte crescita Hdp (è partita da +4,25%), quasi a dimostrare che il mercato non crede alle smentite di uno scorporo delle attività della moda e dell’editoria.