BORSA: MONDADORI SOSPESA AL RIBASSO

16 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Tra tanta vivacità, c’è chi anche oggi se la passa male. E’ il caso del titolo Mondadori, sospeso in Borsa per eccesso di ribasso.

Dopo essere scivolata nei primissimi scambi da 32,85 euro (+1,48%; un euro vale 1936,27 lire) a 29,25 euro (-9,64%), Mondadori ha ceduto le armi ed è stata rinviata.

La Borsa non ha per il momento ricevuto richieste di gestione dell’errore, ma in preapertura il titolo è stato indicato sui valori antecedenti lo stop, attorno a 32-33 euro.

Continua invece il recupero di Fiat dopo due giornate nere: +4,04% per il titolo ordinario, mentre crescono anche Ifi, +2,32%, e Ifil, +5,41%.

In questo momento il Mibtel guadagna appena lo 0,44% e si trova sotto quota 33.000 punti. La ripresa tuttavia sembra stabile. Questo vale anche per il Mib30, +0,23%, e per il Midex, +1,13%.

Oggi recuperano i titoli che avevano perso di più nei giorni scorsi. Tutto il Nuovo Mercato è in crescita. Tiscali prende il 4,7%; Finmatica +9,93%.

Crescono le utilities, con Italgas +1,04%; Acea +1,87%; Aem +4,52%; Enel +0,74%; Eni +1,16% dopo gli ottimi risultati del ’99 rivelati ieri.

Bene i bancari, con San Paolo Imi che torna a brillare con il suo +3,06%, ma altrettanto bene qualche titolo industriale del calibro di Pirelli, che si apprezza del 5,76%.