BORSA ASIATICHE AI MINIMI DI 2 ANNI

19 Agosto 2008, di Redazione Wall Street Italia

Chiusura in ribasso sulle principali Borse nell’area Asia-Pacifico, con gli indici guida ai minimi degli ultimi due anni. Pesa di nuovo l’allarme utili come conseguenze della turbolenza dei mercati finanziari. Secondo gli operatori sono vendite da ‘panic selling’: ‘Gli investitori sono cosi’ preoccupati – commenta un gestore a Tokyo – ogni notizia e’ presa negativamente’.

Ordini in vendita in particolare sulle banche: Commonwealth Bank of Australia ha perso il 2,3%, Sumitomo Mitsui Financial Group il 2,7%, National Australia Bank il 2,2%, Mitsubishi Ufj Financial Group il 2,1%. Tra gli assicurativi T&D Holding ha lasciato il 3,7 per cento. Pesanti anche i titoli delle compagnie aeree con Virgin Blue che precipita del 27%, Malaysian Airline System il 2,2%. In evidenza la corsa di OneSteel, tra i maggiori produttori di acciaio australiani, che ha guadagnato il 7,8% sul rialzo del prezzo delle materie prime.