BENETTON: COSA C’E’ DIETRO IL RIALZO DI IERI

23 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Ieri, Benetton è stato a lungo sotto i riflettori per acquisti improvvisi, ma non casuali, che hanno portato il titolo di Ponzano Veneto a guadagnare il 5,37%, fermandosi a €17,86.

Il rialzo secondo alcuni operatori era legato alle ipotesi di cessione della divisione sport, ma, secondo altri, la causa del rimbalzo è stata la notizia del prezzo con cui è stata quotata quest’oggi la concorrente spagnola Inditex.

“Inditex è partita a €14,70, cioé con un prezzo fissato nella parte alta della forchetta – commenta a WallStreetItalia un operatore di una Sim estera che opera sui mercati italiani – dando vita a una serie di rapidi calcoli, che ha messo in luce come Benetton, in base ai fondamentali, quoti a sconto di circa il 40%”.

Inditex è stata oggetto della sottoscrizione piu’ grande della storia della Borsa spagnola, titola oggi la stampa iberica, come dimostra anche l’esordio in forte crescita che ha visto le azioni rimbalzare del 26% a €18,52.

Inditex è una società che controlla la catena di negozi d’abbigliamento Zara, Massimo Dutti, Stradivarius e altri ancora.

Dopo il rialzo della vigilia, oggi Benetton si mantiene più tranquilla, ma ancora in progresso dell’1,06% a €18,05. “Il titolo in teoria ha ancora margini di crescita – aggiunge l’operatore – ma di fatto bisogna poi lasciare spazio alle analisi per verificare le differenze dei margini di guadagno”.