Aziende: microcredito per Pmi e partite Iva, bando da 40 milioni

27 Marzo 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – In arrivo fondi per 25mila euro per ciascuna piccola e media impresa e per ogni lavoratoro autonomo con partita Iva che parteciperà al bando.

L’opportunità si inquadra nell’ambito del decreto del ministero dello Sviluppo economico con le disposizioni operative per l’attuazione degli interventi del Fondo di Garanzia per le PMI a favore delle operazioni di microcredito.

Dopo la firma dell’atteso decreto ministeriale del 24 marzo, tra qualche giorno sarà possibile presentare via web la richiesta di prenotazione per accedere ai fondi, che ammontano a 30 milioni di euro stanziati dal dicastero più 10 milioni versati dai parlamentari del gruppo del Movimento 5 Stelle. Secondo quanto previsto dal Decreto del 24 dicembre 2014, il Fondo coprirà con la garanzia diretta fino all’80% dei finanziamenti erogati.

Le domande potranno essere presentate accedendo alla sezione dedicata del sito www.fondidigaranzia.it, previa registrazione e utilizzo delle credenziali di accesso rilasciate. La prenotazione della garanzia resterà valida per i 5 giorni lavorativi successivi alla presentazione dell’istanza, durante i quali l’istante presenterà il proprio progetto da finanziare al soggetto finanziatore, che dovrà concludere la pratica entro 60 giorni.

I finanziamenti possono essere richiesti per l’acquisto di beni o di servizi strumentali all’attività svolta, ma anche per retribuzione di nuovi dipendenti o il pagamento di corsi di formazione. La durata massima del periodo di rimborso è di 10 anni e il tasso di interesse viene calcolato sulla base delle rilevazioni dei tassi effettivi globali medi fatte ogni tre mesi dalla Banca d’Italia. In questo momento la soglia è fissata all’8,47 per cento. (mt)