ANALISI TECNICA FUTURE SU BUND

14 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Dal massimo relativo in area 110.50 (110.43 circa) si è generato un ripido trend ribassista cui ha fatto da contraltare il rapido recupero dei mercati azionari.

Il mercato è in attesa del Federal Open Market Committee atteso per domani pomeriggio, quando a mercati europei ormai chiusi, verrà comunicata la decisione della banca centrale usa sui tassi di interesse: i dati interlocutori danno adito ad un ulteriore allentamento della politica monetaria, cui farà da ovvio e fisiologico completamento il bias per i prossimi mesi.

In tre sole sedute il mercato è passato da 107.50 sino sotto un primo supporto psicologico in area 106.50 arrivando nella seduta odierna a toccare area 106.27.

Non vi sono novità sostanziali all’interno del downtrend generatosi, nè indicazioni di inversione significative che giungono dall’Rsi su scala giornaliera, ormai prossimo ad una zona di ipervenduto.

La tenuta di area 106.20 –106, come ultimo supporto, fornisce una prima base per trading aggressivi (si consiglia il derivato oppure i titoli benchmark a dieci anni) con obiettivo il ritorno verso area 107, primo livello di take profit, ed estensione a 107.50.

*Andrea Barrel e’ un analista finanziario con sede a Torino.