2009 DA SOGNO PER I LISTINI, NON PER BUFFETT

5 Gennaio 2010, di Redazione Wall Street Italia

Anno da dimenticare per l’investitore miliardario Warren Buffett, che dopo aver sborsato $26 miliardi in un takeover nel settore ferroviario e abbassato le previsioni sui guadagni provenienti dagli investimenti, ha visto la sua societa’ registrare la peggiore prova degli ultimi dieci anni se confrontata con l’andamento generale del mercato a stelle e strisce.

Berkshire Hathaway, l’azienda finanziaria che guida Buffett da oltre quarant’anni, ha guadagnato il 2.7% l’anno scorso, decisamente molto meno del +23% realizzato dall’indice allargato Standard & Poor’s 500. Si tratta della peggiore prova annuale dal tonfo del 20% accusato nel 1999, quando i listini avevano fatto un balzo del 20%. Berkshire e’ riuscito a battere l’indice in 15 occasioni negli ultimi 22 anni.

Per i tuoi investimenti, segui il feed in tempo reale di Wall Street Italia INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 0.77 euro al giorno, provalo ora!

A Buffett riesce particolarmente difficile riuscire allo stesso tempo nell’intento di duplicare i profitti e espandere la societa’. Ne e’ un esempio lampante l’acquisto, annunciato in novembre, di Burlington Northern Santa Fe, che “non e’ stato cosi’ economico”, come precisato dallo stesso imprenditore.

L’accordo nel settore ferroviario si va ad aggiungere a quelli nel business dei voli di lusso e delle costruzione di case tra le attivita’ che storicamente fanno particolarmente fatica in tempi di condizioni economiche difficili.