Zucchi, Descamps inoltra domanda per ristrutturazione aziendale

1 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Descamps S.A.S., interamente partecipata della Vincenzo Zucchi S.p.A., ha depositato, in via precauzionale, al Tribunal de Commerce de Paris, la domanda di ammissione alla procedura di “redressement judiciaire”, procedura di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale. Lo si legge in una nota. Tale decisione è stata presa tenuto conto del calo di fatturato registrato nel 2009 a causa del contesto economico globale che ha generato delle difficoltà di liquidità con conseguenti ritardi nel rimborso di alcuni debiti fiscali eprevidenziali nei confronti dello Stato Francese. L’ammissione alla procedura di “redressement judiciaire” prevede la sospensione dell’esecuzione dei debiti pregressi della Società per un periodo di 6 mesi – eventualmente rinnovabili – e consentirebbe al management della Società, assistito da un “administrateur judiciaire” nominato dal tribunale di Parigi, di predisporre un piano di ristrutturazione e di sviluppo finalizzato alla prosecuzione delle attività aziendali e alla ristrutturazione dei debiti stessi. Il Tribunal de Commerce de Paris, su richiesta dell’azienda supportata dal parere favorevole del conciliatore, ha ritenuto opportuno rinviare l’eventuale ammissione alla procedura ad una successiva seduta convocata per il giorno 8 giugno p.v. affinché dei potenziali investitori – che hanno manifestato il loro interesse nei confronti della partecipata Descamps e con i quali sono in corso le trattative – abbiano il tempo necessario per finalizzare un’eventuale proposta per l’acquisto totale o parziale della controllata francese.