YAHOO: GRANDI SUCCESSI, MA LA BORSA LO PUNISCE

12 Gennaio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Entrate e guadagni in netto aumento per Yahoo, leader mondiale dei portali Internet. Secondo i dati diffusi dall’azienda californiana, nel quarto trimestre dell’anno scorso le entrate totali sono state pari a 201,1 milioni di dollari, contro i 91,3 milioni dello stesso periodo dell’anno precedente.

L’utile del Gruppo è salito da 12,9 a 57,5 milioni di dollari, corrispondenti a 19 centesimi per azione al lordo degli oneri straordinari. Il mercato aveva previsto utili per 15 centesimi per azione. Triplicato il numero di pagine visitate ogni giorno: dai 167 milioni del 1998 a 465 milioni nel quarto trimestre ’99. Raddoppiati, inoltre, i clienti esclusivi di Yahoo, passati da 60 a 120 milioni in un anno.

Nonostante i risultati positivi, il titolo Yahoo quotato sul Nasdaq ha subito a Borsa chiusa un calo di circa il 10%, che si e’ andato ad aggiungere al 3% ceduto nel corso della sessione. Tale flessione e’ attribuibile secondo gli operatori alle voci che prevedevano guadagni superiori a quelli previsti dagli analisti.

Per molti di loro Yahoo sembra destinata ad allearsi o a fondersi con un gruppo editoriale. Il presidente di Yahoo, Jeff Mallet, lo ha tuttavia eslcuso. “Se si guarda a simili operazioni già avvenute”, ha detto Mallet, “si vede che non necessariamente queste operazioni funzionano”. Secondo lui sarà difficile per AOL sfruttare l’offerta editoriale di Time Warner: “molti dei prodotti di Time Warner sono gia’ disponibili su Internet per tutti. Se volesse trasformarli in siti a pagamento, AOL limiterebbe i servizi di altri suoi siti, limitando di fatto l’offerta ai clienti”.