XO COMM. VERSO AMMINISTRAZIONE CONTROLLATA

17 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

Il fornitore di servizi per la telefonia e per Internet XO Communications (XOXO – Nasdaq), secondo quanto riportano di versi media, fara’ ricorso oggi al cosi’ detto “capitolo 11″, norma federale che protegge dai creditori una societa’ tecnicamente fallita, dandole tempo per riorganizzarsi.” (corrisponde alla nostra amministrazione controllata).

La societa’, che combatte con un debito di $5,4 miliardi, ha lavorato ad un piano di ristrutturazione con il suo piu’ grande investitore, Theodore J. Forstmann.

“Con il piano di ristrutturazione la societa’ non prevede alcuna riduzione della forza lavoro o la chiusura di impianti e continuera’ a pagare gli impiegati e a provvedere i benefit senza alcuna interruzione” ha dichiarato il gruppo in un comunicato stampa.

Venerdi’ 14 giugno, il titolo ha chiuso in calo del 2,32% a $0,04.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA