XEROX NON PAGA PIU’ I DIVIDENDI

10 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Xerox Corp. (XRX – Nyse) ha deciso di smettere il pagamento dei dividendi a tempo indeterminato, una mossa che consentira’ al gruppo, che produce stampanti e fotocopiatrici professionali, di risparmiare circa $140 milioni all’anno. Dal 1948 Xerox ha pagato regolarmente i dividendi.

La societa’, che si riserva di riprendere il pagamento nel futuro, aveva ridotto il dividendo trimestrale da 20 a 5 centesimi sperando cosi’ di ridurre le forti perdite e i debiti che la attanagliano.

In un comunicato stampa, l’amministratore delelgato Paul A. Allaire ha fatto sapere che la decisione “contribuisce al risanamento finanziario della societa’ e aiuta a trovare la flessibilita’ necessaria per portare a termine il piano di ristrutturazione e il ritorno alla profittabilita'”.

Gibboney Huske, analista presso Credit Suisse First Boston, sostiene che la decisione di eliminare i dividenti ora, invece dello scorso anno quando la societa’ ha iniziato il piano di ristrutturazione e taglio dei costi, potrebbe inidcare che tale piano non sta producendo i risultati sperati.

Xerox ha pero’ detto chiaramente che la decisione non e’ legata ad uno sviluppo negativo nel piano di ristrutturazione e che il bilancio trimestrale verra’ diffuso il prossimo 25 luglio.

Gli analisti a Wall Street (consensus First Call/Thomson Financial) prevedono per la societa’ una perdita di 10 centesimi per azione, esclusi oneri straordinari relativi alla ristrutturazione.