Wto, Russia: negoziati sull’ingresso entro l’anno

9 Novembre 2006, di Redazione Wall Street Italia

Il ministro dello Sviluppo economico e del Commercio russo, German Gref, ribadisce dalla capitale cinese l’intento di completare entro l’anno i colloqui bilaterali per l’ingresso del suo Paese nella Wto. “La Russia – spiega – non potrà entrare nella World Trade Organization quest’anno, ma i negoziati bilaterali potrebbero essere portati a termine”. Ad oggi la Russia non completa i colloqui con gli Usa, ricchi di aspetti complessi ma arrivati alla fase finale, e per i quali Gref già manifesta ottimismo nei giorni scorsi. Intanto il presidente della Commissione Ue, José Manuel Durao Barroso, chiede ”un impegno rinnovato” a Washington: ”Gli Stati Uniti facciano un passo avanti nei confronti dei negoziati multilaterali Doha all’Organizzazione mondiale del commercio. Ora che le elezioni negli Stati Uniti sono passate, è molto importante per noi avere un impegno rinnovato dal fronte statunitense, per far rivivere le trattative di Doha”. Da parte sua, anche il commissario al commercio, Peter Mandelson, ricorda tramite il suo portavoce che a seguito del voto di due giorni fa negli Usa, si presenta ”una finestra di opportunità” per cercare di rilanciare le trattative, dopo la sospensione decisa nel luglio scorso dalla Wto visto la distanza esistente tra i principali blocchi di Paesi negoziatori. ”Dobbiamo lavorare in modo costruttivo sia con l’amministrazione Usa sia con il nuovo Congresso”, precisa il portavoce di Mandelson.