Wto: India chiama Altagamma per modifica dazi

5 Aprile 2007, di Redazione Wall Street Italia

Moda: per la ridefinizione dei dazi sulle importazioni, il Governo indiano ha chiesto ufficialmente la collaborazione dell’associazione italiana Altagamma, che si è impegnata a presentare, entro maggio prossimo, al ministro del Commercio e dell’Industria, Kamal Nath, una proposta conforme ai vincoli Wto. Il ministro ha avanzato la richiesta ad Altagamma e al Comité Colbert (l’associazione francese delle maison del lusso) il 30 marzo scorso. Il Governo indiano, sottolinea l’associazione del made in Italy di alto livello, ha così deciso di intervenire su un tema di decisiva importanza per i prodotti stranieri di alta gamma: l’attuale quadro normativo indiano impone infatti, sui prodotti di questo segmento, dazi e tasse aggiuntive che oscillano tra il 45 e il 55 per cento per i prodotti della moda e della gioielleria, rendendo i prezzi al consumatore più alti di almeno il 30 per cento rispetto ai Paesi asiatici vicini. Il ministro, spiega Altagamma, ha chiesto di definire una formula di calcolo dei dazi che, da una parte, permetta una maggiore facilità di importazione dei prodotti europei e occidentali e, dall’altra, tuteli l’industria della moda indiana dal paventato rischio di un’invasione di prodotti provenienti dalla Cina.