#WSICall Merzagora (NN IP): “Covid, solo i business innovativi possono sostenere le sfide future”

13 Maggio 2020, di Alessandro Chiatto

La pandemia di Coronavirus ha messo in discussione i business di molte aziende. Bisognerà reinventarsi è un leitmotiv che si sente spesso, ma prepararsi alle sfide future, e la loro definizione, deve essere la priorità. Ne abbiamo parlato, tra le altre cose, nella nostra #WSICall con Simona Merzagora, managing director di NN IP, con la quale abbiamo anche fatto il punto sull’impact investing e sul mercato dei green bond:  “Prima di tutto definiamo cos’è l’impact investing”, spiega. “Vuol dire andare a investire in società che oltre a fornire un ritorno finanziario hanno un impatto sociale ed ambientale positivo sulla società. L’effetto Covid-19 ha due sfaccettature: una di brevissimo termine di far ripartire l’economia e salvare posti di lavoro; l’altro aspetto riguarda le strategie strutturali di medio-lungo termine. Ad esempio, nell’industria automobilistica la produzione e la ricerca nello sviluppo di motori elettrici verrà rafforzata. Vediamo sempre più attenzione. Benessere della società e avere un impatto positivo sull’ambiente è una relazione molto correlata, ed è un collegamento molto importante anche per la clientela”. 

Green bond, cosa cambia?

“Il CBI (Climate Bonds Initiative, ndr) ha confermato una crescita intorno ai 350 miliardi di dollari. Abbiamo visto che le emissioni del periodo gennaio-febbraio sono state in linea con l’anno precedente, mentre a marzo c’è stata una decelarazione. Ci aspettiamo una accelerazione nella seconda parte dell’anno, sia sulla parte corporate sia su quella governativa. Proprio perché i governi dovranno emettere debito per sostenere l’economia ci aspettiamo che una parte venga emesso in green bond. Sono state confermate emissioni per Danimarca, Germania e Spagna, e anche l’Italia sembra voler confermare il proprio impegno nel corso del 2020″. 

Coronavirus, quali business si salvano?

Noi pensiamo che tutte le aziende che hanno business innovativi abbiano la possibilità di sostenere le sfide del futuro. Queste aziende si trovano in tutti i settori, o quasi. Anche nell’industria petrolifera, ad esempio, alcune aziende si stanno trasformando in società energetiche e rinnovabili, non più solo produttori di petrolio. Il compito delle società è capire quali sono le sfide future, gli SDG (gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, ndr) possono essere un indicatore, e rendere il proprio modello pronto per queste sfide. Ed è questo per me il vero concetto di sostenibilità”.