WORLDCOM RIVELA: ALTRI ERRORI CONTABILI

9 Agosto 2002, di Redazione Wall Street Italia

WorldCom, gigante Usa delle telecomunicazioni già in fallimento, ha ammesso di avere altri $3,3 miliardi di errori contabili.

Più in particolare questo denaro è stato registrato in modo improprio nei libri contabili del gruppo dal 1999 al primo trimestre 2002.

In questo modo quasi si raddoppia, a oltre $7 miliardi, la cifra totale che è al centro dello scandalo scoppiato qualche settimana fa.

WorldCom ha anche detto che potrebbe svalutare 50,6 miliardi di goodwill e altri asset intangibili, e che farà una nuova valutazione del valore dei suoi immobili, impianti e attrezzature.