WORLDCOM CEDE A NEXTEL ASSET PER $144 MILIONI

1 Luglio 2003, di Redazione Wall Street Italia

Worldcom, la società telefonica del Mississippi responsabile della bancarotta più ampia nella storia della finanza americana, ha scelto di cedere alcuni dei propri asset alla Nextel Spectrum Acquisition, unità delle produttrice di telefonia, Nextel.

Worldcom, ora chiamata Mci, ha deciso di cedere per 144 milioni di dollari alcuni servizi per la telefonia mobile e le comunicazioni a banda larga alla controllata di Nextel dopo che, lo scorso maggio, aveva rifiutato un’offerta da 65 milioni di dollari avanzata dalla Bellsouth Wireless Cable.

La società del Mississippi, sempre nella giornata di oggi, ha ricevuto il via libera, dal tribunale fallimentare che cura la sua bancarotta da 104 miliardi di dollari per la vendita del ranch posseduto in Canada dal suo ex amministratore delegato,Bernard Ebbers. Ebbers, ai tempi del suo regno, aveva ottenuto un prestito non garantito da Worldcom pari a 400 milioni di dollari che,ora, la società cerca – per quanto possibile – di recuperare.