Whirpool controcorrente: chiude in Svezia e sceglie l’Italia

22 Gennaio 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Whirlpool chiude i battenti dello stabilimento svedese di Norrkoeping e trasferisce la produzione di prodotti da incasso a Varese, precisamente a Cassinetta di Biandronno.

Il colosso degli elettrodomestici statunitense del Michigan ha cosi’ privilegiato il suo principale sito italiano facendo un passo decisamente in controtendenza rispetto alle strategie di altre multinazionali del settore come la svedese Electrolux che ha intenzione di abbandonare l’impianto friulano di Porcia o l’italiana Indesit, pronta delocalizzare all’estero parte della sua produzione.

Nel dettaglio, il piano comprende il consolidamento della produzione di microonde ad incasso in un unico hub europeo a Cassinetta di Biandronno e per una piccola parte anche negli Stati Uniti per alcune piattaforme dedicate, il consolidamento delle attivita’ di ricerca e sviluppo sempre nella cittadina varesina e la chiusura dello stabilimento di Norrkoeping, inclusi i centri tecnologici e logistici.