WFP lancia carte elettroniche per i profughi siriani in Libano con l’assistenza di MasterCard

11 Ottobre 2013, di Redazione Wall Street Italia

Nell’ambito della sua vasta risposta umanitaria alla crisi siriana, l’agenzia  World Food Programme (WFP) delle Nazioni Unite sta lanciando un innovativo programma di buoni elettronici in Libano che consentirà a centinaia di migliaia di profughi siriani di procurarsi generi alimentari e contribuirà alla crescita dell’economia locale. Syrian refugee Ali Ahmad Farhat holds his MasterCard / WFP e-card as others stand in line to receive theirs, at a basketball court. (Photo: Business Wire) Entro la fine dell’anno, circa 800.000 profughi utilizzeranno queste carte elettroniche (“e-card”) nei negozi libanesi partecipanti nel quadro di un’iniziativa realizzata con l’assistenza tecnica del partner di WPF nel settore privato, MasterCard (NYSE:MA). Oltre che nel Libano, WFP introdurrà un analogo programma di e-card per i profughi siriani in Giordania, sempre con il supporto di MasterCard, scaglionato con una fase iniziale per 300.000 profughi entro la fine del 2013 e continuando l’anno prossimo. “Le nuove e-card permetteranno ai profughi siriani di scegliere i generi alimentari che vogliono, quando lo desiderano”, ha affermato Elisabeth Rasmusson, Vicedirettore esecutivo per i servizi di partnership e governance WFP. “Siamo grati a MasterCard per l’assistenza offerta nel preparare il sistema di buoni elettronici in Libano e Giordania, i due paesi che ospitano il numero maggiore di profughi. È solo un esempio di come il nostro impegno combinato può offrire modi innovativi e molto efficaci per combattere la fame.” La collaborazione per l’introduzione della e-card è uno degli elementi di una più ampia partnership pluriennale con MasterCard, lanciata a settembre 2012, che coniuga la competenza di MasterCard nella gestione di sistemi di pagamento elettronici con la vasta esperienza maturata da WFP nell’assistere le persone più vulnerabili e ridotte alla fame nell’intero pianeta. “In MasterCard, riteniamo che la tecnologia sia in grado di dare impulso all’innovazione nella distribuzione di aiuti alimentari, esercitando un’influenza maggiore e aiutando a realizzare la visione che un mondo che va oltre i contanti costruisce un mondo che può far fronte al problema della fame”, ha affermato  Ann Cairns, Presidente mercati internazionali MasterCard. “Siamo impegnati a lavorare insieme a World Food Programme per debellare la fame nel mondo.” Avviato a settembre con una fase pilota per circa 2.000 famiglie siriane (circa 10.000 persone) a Nabatiyeh, una città nel Libano meridionale, il programma e-card sarà gradualmente espanso ad altre parti del paese nelle prossime settimane, sostituendo i buoni cartacei WFP. Le famiglie riceveranno una carta sulla quale saranno accreditati mensilmente 27 USD per persona, riscattabili a fronte di un elenco di articoli in negozi locali partecipanti. Le famiglie possono così acquistare i generi alimentari di cui hanno bisogno, compresi prodotti freschi che normalmente non sono inclusi nelle razioni alimentari tradizionali. “Questo è un vero beneficio per i profughi siriani che sono stati sottoposti a sofferenze tremende nel corso di molti mesi”, ha affermato Muhannad Hadi, Coordinatore emergenze WFP per la crisi siriana. “Le e-card inoltre aumentano il giro di affari dei negozianti locali e rendono le operazioni WFP più veloci ed economiche. Tutti ne traggono vantaggi.” “Appoggiando WFP, abbiamo sviluppato una soluzione che combina la nostra esperienza nei pagamenti e nella tecnologia con l’approfondita conoscenza che WFP ha delle esigenze più pressanti dei profughi”, ha affermato Basel El Tell, Direttore mercato del Levante MasterCard. “È molto incoraggiante vedere come le e-card possono avere ripercussioni positive per i profughi mentre l’iniziativa si sviluppa nella regione.” Le e-card rispecchiano il più ampio spostamento di WFP dalla distribuzione fisica di generi alimentari alla distribuzione di buoni e altre forme di assistenza all’avanguardia che possono essere più efficaci e avere un effetto più vasto. Finora nel 2013, tramite i programmi di distribuzione di buoni ai profughi siriani, WFP ha introdotto una liquidità pari a circa 192 milioni di USD nelle economie locali del Libano, Giordania, Turchia, Iraq ed Egitto. La risposta alla crisi siriana rappresenta l’operazione di emergenza più vasta e complessa intrapresa da WFP, che ha bisogno di 30 milioni di USD alla settimana per rispondere alle esigenze delle persone toccate dal conflitto. Le operazioni di WFP in Libano sono appoggiate dalla Commissine Europea e da Australia, Canada, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Giappone, Corea, Kuwait, Lussemburgo, Norvegia, Regno Unito, Stati Uniti e altri paesi ancora. Un video di qualità ottimizzata per la teletrasmissione è disponibile qui: http://www.hightail.com/download/OGhjK3BPYStFd2ZsZThUQw Varie foto sono disponibili qui: http://www.flickr.com/photos/mastercardnews/sets/72157636394484515/ WFP è la più grande agenzia umanitaria mondiale che combatte la fame in tutto il mondo. L’anno scorso ha raggiunto oltre 97 milioni di persone in 80 paesi con aiuti sotto forma di generi alimentari. Seguiteci su Twitter: @wfp_media Per ulteriori informazioni contattare (indirizzo e-mail: [email protected]): Gregory Barrow, WFP/Londra, tel. +44 207 2409001, cel. +44 796 8008474 Abeer Etefa, WFP/Cairo, tel. +202 2528 1730 interno 2600, cel. +20 0166634352 Laure Chadraoui, WFP/Beirut-Amman, cel. + 962795917987 e +9613489925 Jane Howard, WFP/Roma, tel. +39 06 65132321, cel. +39 346 7600521 Bettina Luescher, WFP/New York, tel. +1 646 5566909, cel. +1 6468241112 Informazioni su MasterCard MasterCard (NYSE: MA), www.mastercard.com, è un’azienda tecnologica e per pagamenti globale. Gestisce la rete mondiale più veloce di elaborazione dei pagamenti, collegando tra di loro consumatori, istituti finanziari, negozianti, governi e aziende in oltre 210 paesi e territori. I prodotti e le soluzioni MasterCard rendono le attività commerciali quotidiane – come gli acquisti, i viaggi, la conduzione di un’impresa e la gestione delle finanze – più facili, più sicure e più efficienti per tutti. Seguiteci su Twitter @MasterCardNews, partecipate alla discussione sul blog dei pionieri per l’uso di meno contante e abbonatevi per ricevere le notizie più recenti sull’Engagement Bureau. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido. Photos/Multimedia Gallery Available: http://www.businesswire.com/multimedia/home/20131010006753/it/

Per richieste di informazioni da parte dei media a MasterCard:APCOLidia Borisova / Daniella Lebor / Graham Ackerman(t) +44.207.526.3656(c) [email protected] Communications, EuropaCristina Feliu, +34915662524Cel. [email protected], Medio Oriente e AfricaJandré Nieuwoudt, (+971) 4 391 4272Cel(+971) 56 225 [email protected]