Western Union comunica i risultati del primo trimestre

26 Aprile 2011, di Redazione Wall Street Italia

Western Union Company (NYSE: WU) ha comunicato oggi i risultati finanziari registrati nel primo trimestre del 2011. Tra i dati salienti per il trimestre in oggetto meritano menzione: Utile pari a 1,3 miliardi di dollari, ovvero un aumento con adeguamento valutario costante e contabilizzato del 4% rispetto al primo trimestre dell’anno scorso. Il margine d’esercizio ammonta al 24,4% o al 26,3% escluse le spese di ristrutturazione, rispetto al 25,6% registrato nell’esercizio precedente (nessuna spesa di ristrutturazione nello stesso periodo dell’esercizio precedente). Il rendimento per azione è risultato pari $0,32, o $0,35 escluse le spese di ristrutturazione, rispetto all’importo di $0,30 registrato nell’esercizio precedente (nessuna spesa di ristrutturazione nello stesso periodo dell’esercizio precedente). Liquidità derivata dalle attività operative pari a 252 milioni di dollari. Spese di ristrutturazione pari a 24 milioni di dollari, o 16 milioni di dollari al netto delle imposte, annesse a cambiamenti organizzativi e altre iniziative precedentemente annunciate dalla società. Tra i principali dati operativi per il trimestre in oggetto meritano menzione: Aumento dell’utile generato dalle transazioni consumer-to-consumer (C2C) con adeguamento valutario costante e contabilizzato del 5% su una crescita del volume di transazioni del 7%; ove le transazioni C2C hanno rappresentato l’84% dell’utile della società: incremento dell’utile generato dalle regioni Europa, Medio Oriente, Africa e Asia meridionale (EMEASA) del 2% su una crescita del volume di transazioni del 4%; incremento dell’utile generato dalla regione Americhe del 6% su una crescita del volume di transazioni dell’8%; incremento dell’utile generato dalla regione Asia Pacifico (APAC) del 14% su una crescita del volume di transazioni dell’11%; margine d’esercizio sulle transazioni C2C pari al 28,6% rispetto al 27,4% dell’esercizio precedente. Utile derivato dal segmento Pagamenti commerciali globali rimasto invariato: utile generato dal segmento pagamento di bollette diminuito del 2%; aumento del 13% dell’utile generato dalla divisione di Western Union Soluzioni commerciali; margine d’esercizio generato dal segmento Pagamenti commerciali globali pari al 16,5% a confronto con il 20,7% registrato nell’esercizio precedente e al 13,3% dichiarato per il quarto trimestre del 2010. Incremento di oltre il 20% dell’utile generato dai canali elettronici. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

The Western Union CompanyMediaTom Fitzgerald, [email protected] Salop, [email protected]